L’artista Jeec ci presenta il suo nuovo singolo “If I Die Tonight”.

E’ un mix di contaminazioni musicali: dal rap al pop; dall’elettronica alla musica dance, ed è molto maturo per un artista giovane che è ancora all’inizio della sua carriera.

Ha tutto quello che serve per essere una hit, ritornello orecchiabile che ti entra facilmente in testa, arrangiamento moderno e attuale, ritmo coinvolgente, voce limpida. Non poteva mancare il tono internazionale che si respira, in un brano scritto totalmente in inglese.

“If I Die Tonight” è un brano autobiografico e introspettivo, come ogni canzone che nasce per mano dell'artista al fine di dare sfogo al momento vissuto, alle emozioni e sensazioni. Cosi ognuna di esse offre qualcosa di nuovo nel suono, nella melodia o nella scrittura.

Come l’artista ha ribadito “evito di ingabbiarmi in uno stile unico e definito, la musica prima di tutto è una via d'uscita, un divertimento, e io faccio musica proprio per questo motivo: divertirmi".

Non a caso, a breve uscirà anche una versione acustica del brano.

Il testo non è banale, anzi è molto profondo. Pone una domanda che potrebbe riguardare chiunque di noi: Cosa faremmo se sapessimo che questa notte è la nostra ultima notte?

Il significato riconduce un po' a quella famosa frase Carpe Diem: “Cogli l’attimo” del poeta Orazio.

Se ci ponessimo seriamente questa domanda… sarebbe un grande momento di riflessione. Spesso perdiamo le nostre giornate inseguendo cose futili e non realmente importanti per noi. Se ci soffermassimo davvero a rifletterci, la visione della nostra vita sarebbe improvvisamente diversa da quel momento in poi. Dedicheremo il nostro tempo alle persone che amiamo, alla famiglia, al partner, all’amico fidato, alle nostre passioni più grandi, a come realizzare i nostri progetti e a essere felici.

Le paure, le ansie, il timore del giudizio altrui passerebbero in secondo piano.

Di certo non abbiamo una notte per farlo. Ma se guardassimo le nostre giornate come se fossero le ultime… sarebbe tutto diverso e la qualità della nostra vita migliorerebbe, perché avremmo il coraggio di cercare le opportunità e non gli ostacoli, le soluzioni e non i problemi, di sorridere e non di piangere.

Introspettivo e personale, profondo e intenso, moderno e semplice, si intuisce la genuinità di Jeec nel tirar fuori il suo lato sensibile. Questo brano offre uno spunto di riflessione per trovare la propria strada.

Chi è l’artista?

Giosuè Rasi, in arte JeeC, è un artista HipHop bilingue (Italiano/Inglese) che viene dalla Sicilia e vive a Milano. Ha iniziato a scrivere all'età di 12 anni ed ha pubblicato la sua prima canzone pochi mesi prima della fine del 2018, subito dopo essersi trasferito a Milano. L'amore per l'hiphop nasce dopo un difficile periodo a scuola, come dice lui stesso: "Non me lo dimenticherò mai il momento in cui ho iniziato a scrivere, sono tornato da scuola con gli occhi lucidi e le nocche leggermente sporche di sangue... avevo solo voglia di gridare a qualcuno cosa fosse successo, e l'ho fatto con l'inchiostro". Le sue più grandi influenze musicali provengono dalla scena HipHop Americana, artisti come Eminem, Tech N9ne, più recentemente Joyner Lucas, Logic, Nfe Token. Dagli extrabeat più complicati, ai ritornelli cantati e melodici, le canzoni di JeeC non si fanno mancare niente, ogni nuova uscita offre sempre qualcosa di nuovo all'ascoltatore rispetto all'ultima.

Contatti:

https://www.facebook.com/thejeec

https://open.spotify.com/user/jeecofficial

JeeC (@jeec_official) profile on Instagram • 10 posts
Boh, è Musica

Dott.ssa Angela De Gregorio, Musica e Comunicazione