Il 03 aprile 2020 è uscito il disco solita d’esordio, “Land of Desolation”, di Marco Costa in arte Ruins Barren, rilasciato dall’ etichetta discografica “PA74”.

E’ un salto nelle origini della musica americana. In questo disco c’è il folk, il country, il rock. Il tutto confezionato con un suono pulito e acustico dal richiamo internazionale.

E’ un album complesso nella stesura di ogni canzone. E’ curato nel dettaglio, dalla composizione e dalla scrittura agli arrangiamenti. Crea un’atmosfera intima che riesce a farti andare con la mente altrove.

L’interpretazione è ottima, originale e comunicativa. Esprime in ogni singola nota il suo dolore. Il suo dolore verso una società fredda, distaccata; verso le relazioni sociali dove vige l’interesse e l’ipocrisia, l’avidità.

Le melodie sono un miscuglio di suoni dolci, e aspri e malinconici allo stesso tempo.

Questo disco è per chi ha la sensibilità e la voglia di fermarsi un attimo e riflettere…. Non sul bello che c’è intorno, ma su ciò che non funziona e va migliorato. Su quei elementi che dovrebbero essere essenziali per la sopravvivenza, come la moralità, la giustizia, la fede.

La voce del cantante è molto particolare, spicca sulle note gravi. Non osa mai, ma sussurra con tono malinconico. Rauca e a tratti sofferente, è sempre statica, anche su brani più ritmati. Comunica la sofferenza dietro ogni canzone. Da qui il titolo del disco “La terra della desolazione”.

L’artista è dotato di una forte identità musicale, ha saputo ritagliarsi un posto nella musica, non imitando altri artisti ma offrendo il suo punto di vista sul mondo, comunicando con il suo modo di esprimersi.

Introspettivo e intimo, sensibile e delicato… è una cura contro i ritmi frenetici della società attuale.

Fermiamoci un po'... calmiamoci un pò.. che non fa mai male.

“Land of Desolation” è stato composto e scritto da Ruins e Ricky Ferranti; arrangiato e prodotto da Ricky Ferranti; registrato al Fuzzo Studio (Lo); e masterizzato da Daniele Mandelli all’Elfo Studio (Pc).

E’ possibile trovarlo su tutte le piattaforme digitali, come Apple Music, Deezer, Spotify, Amazon Tidal, SoundCloud.

Buon ascolto!

Le tracce:

Chicago Illinois

Dancin' in the Wind

Ruins

A Love Story

At 3 in the Morning Standing on a Crossroad

Charlie Wilson Ford

Damp Lips

Keep Away from the Shed

2nd Floor Room 104

Chi è l’artista?

Ruins Barren, il nome d’arte di Marco Costa, è il leader dei Fattore Rurale, una band di cantautori folk affermata con sede a Piacenza, attualmente in tournée promozionale in tutta Italia con il loro primo EP "Lividi".Si esibisce anche come frontman di Crudelìa, un progetto sperimentale in bilico tra decadenza e il blues animalesco, tra Tom Waits e Howlin 'Wolf.

Contatti:

https://spoti.fi/2V1dopZ

https://youtu.be/WkNkwprECxA

https://www.facebook.com/ruins22/

Ruins Barren (@ruins_music_) • Instagram photos and videos
WHO IS WITHOUT GUILT...

Dott.ssa Angela De Gregorio, Musica e Comunicazione