DARIO SLOWBLUESMAN GAY

Chitarrista in gruppo o da solista, tutorial sul web

DARIO GAY (nato a Bari il 10 maggio 1967) è un chitarrista italiano.

Il soprannome SLOWBLUESMAN - nato per gioco sul web – lo contraddistingue da 2 parenti decisamente più famosi: il nonno paterno DARIO GAY (1907-1992), piemontese originario di Alba (CN), calciatore di serie A e B negli anni 30 e allenatore di serie A e B tra gli anni 50 e 60, e il cugino DARIO GAY (classe 1960), noto cantautore milanese con 2 Festival di Sanremo alle spalle e una carriera trentennale di dischi e collaborazioni con artisti del calibro di Rita Pavone, Milva, Duo Enrico Ruggeri/Andrea Mirò, Aida Cooper, Viola Valentino e molti altri.

Cosa dire del suo modo di suonare? Basa la sua tecnica ritmico/solistica sulla “semplicità”, cioè poche note “calde” ma decise e messe bene, avendo come “ispiratore principale” ERIC CLAPTON di cui è fan accanito da sempre. Ma negli anni a seguire anche grazie a “mentori” come DAVID GILMOUR (Pink Floyd), FRANKIE SULLIVAN (Survivor) e DON FELDER (Eagles) ha potuto associare alla sua filosofia puramente “claptoniana” un pizzico di metodo come strumento di miglioramento e di maggior approccio alle 6 corde. In rare occasioni si dedica anche al canto e prevalentemente come corista.

GLI INIZI E IL PERCORSO MUSICALE

Sin da piccolo suo padre lo iniziò alla musica - in qualche modo per “induzione” - facendogli ascoltare dischi di Rory Gallagher, Creedence Clearwater Revival e Little Richard. Quindi in casa si respirava la musica che in futuro lo avrebbe direttamente coinvolto. Il suo amore per la chitarra è iniziato quasi per caso a 14 anni (da autodidatta) e da allora non si è più fermato. A 19 anni il suo primo gruppo musicale, gli ULTIMATUM, cover band di brani prevalentemente rock. Una costola della stesso complesso chiamata EDISON BRIDGE BAND fa la sua prima esibizione “seria” al teatro “Niccolò Piccinni” di Bari nel 1988 all’interno della manifestazione musicale SCACCHISPETTACOLO organizzata dalla AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) di Bari. Nel 1991-92 con gli ANTICA BAND si dedica alla musica degli Eurythmics, Simple  Minds, Paul McCartney e Gloria Gaynor, la cui testimonianza è un concerto tenuto nel luglio 1992 presso la "Masseria Del Cresciuolo" di Mola (BA). Una decennale avventura musicale chiamata FUORISTRADA (1997-2007) segna il suo cammino di costante crescita suonando rock e pop nei locali ed in varie “kermesse” come il CONTROFESTIVAL presso il teatro KISMET di Bari sponsorizzata dalla emittente CONTRORADIO nel 2006. Parallelamente col duo TWO OF US abbraccia la musica dei Beatles e di Lucio Battisti suonando per varie associazioni e club tra cui l’AIOS e il CIRCOLO TENNIS di Bari tra il 2001 e il 2003. Analoga esperienza “da duo” in coppia con la cantante Grazia Cinquantasei ospiti dell’emittente televisiva locale TN7 di Conversano (BA) per 3 puntate della trasmissione “Mezzogiorno sul 7” nel 2009, successivamente allo scioglimento dei FUORISTRADA.

Immaginando un’opera tutta sua e fuori dagli schemi “rigidi” di una band nel 2004 realizza un amatoriale “CD Demo-Tributo” intitolato DARIOSFERA, lavoro eseguito in multitraccia dove contemporaneamente canta e fa da corista, suona chitarra acustica, chitarra elettrica e chitarra MIDI. Un progetto meticoloso e lungo (tra novembre 2003 e maggio 2004) e realizzato presso il BRADIPOSTUDIO di Bari con l’aiuto dell’amico Pino “Rusty Nails” Colonna (Ex FUORISTRADA), polistrumentista nonché compositore e tecnico del suono. I brani incisi sono un richiamo a grandi artisti come Jimi Hendrix, Pino Daniele, Paul Weller, Neil Young etc.

Nel 2007-2008 con gli SWEET LORY BROWN sposa la causa del “Soul” , della musica “Motown” e della “West Coast”, una realtà che lo porterà ad esibirsi con questo gruppo al BAND 4 BAND presso il Palazzetto dello Sport di Noci (BA) con brani di Bobby Hebb, Marvin Gaye e Creedence Clearwater Revival (suo ricordo infantile).

Nel 2010 con i SOUL WAVERS abbandona (ma solo momentaneamente) le distorsioni rockettare per un suono più morbido, accademico e discreto girando locali ed ambiti musicali del nordest barese (e non solo) come ad esempio il MOLFETTA MUSIC FESTIVAL tenutosi proprio a Molfetta (BA) presso l’Anfiteatro Di Ponente nel settembre 2013. Il periodo 2010-2013 è stato forse quello più formativo ed emozionante con tributi “al femminile” ad Amy Winehouse, Norah Jones, Whitney Houston , Dusty Springfield e molte altre.

ATTIVITA’ RECENTI E PROSPETTIVE FUTURE

Allo stato attuale fa parte del VRF PROJECT dove collabora su brani inediti scritti dall’autore (e amico) Vittorio Russo Frattasi (anche lui Ex FUORISTRADA), che tra l’altro fa parte della band in qualità di chitarrista ritmico. Il trampolino di lancio è stato l’ex CINETEATRO ROYAL di Bari nell’ambito della manifestazione MANZONI SOUNDS organizzato dal ROTARY CLUB.  E non solo: è amministratore insieme a Bruno Sereni, Cesare Cannas e Giuseppe Martino del sito GUITARS MADNESS FROM A TO GAS su Facebook, dove gestisce un forum su attrezzature per chitarre con scambi di opinione da ogni parte del mondo... l'avventura continua....