Enrico Maria Batassa

Musicista

Enrico Maria Batassa, nato a Roma nell’ottobre dell’1981, con la passione per l’arte e la musica.

Dopo aver iniziato suonando la chitarra, studia pianoforte ma scopre che la sua passione è cantare. Parallelamente al suo percorso universitario, che lo vede prima conseguire una laurea quinquennale in Scienze Biologiche e poi un relativo Dottorato di Ricerca in Biologia Umana e Genetica, si diploma con compimento superiore al 5° anno della vecchia Università della Musica e intraprende la carriera di professionista, cantando e suonando in diverse formazioni e cominciando ad insegnare. Attualmente vocal coach presso Musicaincontro, scuola di musica della provincia di Roma, ha recentemente presentato l’uscita del suo primo IP che racchiude il suo progetto solista, il quale è possibile ascoltare in parte sul suo primo canale Youtube, Enrico Maria Batassa Official, gestito con la preziosa collaborazione del suo web-assistant  Luca Piras, e sul suo nuovo canale VEVO, EMBVevo.

 

Quattro brani compongono l’IP dal nome di “The way of love”; in ordine di uscita sono stati proposti:

  1. The way of love, presentata a dicembre 2016, con un video realizzato presso la Sounds Good di Roma dal regista Marco Gallo, in cui viene riproposta la sessione live in studio con il suo gruppo.  La ballad parla del cammino intrapreso tra due persone che intendono condividere la vita insieme, la quale non è una dimensione perfetta, ma un percorso di maturità, fatta di numerosi punti d’incontro, riassunti nel ritornello del pezzo.

  2. The queen of broken hearts, canzone più arrabbiata, che firma la prima collaborazione con Commando Creativo, che ne dirige la registrazione del relativo video presso il locale Pentatonic in zona Laurentino a Roma. Il testo è un monito a chi ha ferito il cuore, di tenersi alla larga della vita perché non è concessa nessuna opportunità di riscatto a chi continua a mentire ed approfittare dei sentimenti degli altri.

  3. Tell me yes, invece, è un duetto con la moglie Melissa Raimondi. E’ stata composta in occasione del proprio matrimonio, per ricordare sempre la bellezza del sentimento che unisce due persone che scelgono di costruire una famiglia. Il video, realizzato da Fabio Schiazza, è tratto dalle riprese reali del giorno del 2 settembre 2017, tra piazza del popolo alla chiesa di Santa Maria in Montesanto, nota come la Chiesa degli Artisti, la via Appia Antica e Villa di Cardinale sul lago di Castel Gandolfo a Rocca di Papa.

  4. Chiude l’IP il quarto singolo che ha il nome di To feel, love or cry. Stavolta una canzone dedicata all’amicizia, sentimento che si forma, lega e da certezza di calore e conforto. L’uscita del disco è stata seguita dal video del brano che vede nuovamente una collaborazione con il gruppo di Commando Creativo.

 

Particolarmente attivo sul web, Enrico ha una pagina ufficiale facebook, Enrico Maria Batassa Music, instagram, twitter e ben 3 canali youtube. Il primo è Enrico Maria Batassa Official dedicata al suo progetto solista ed al progetto Enry&Mel, in cui insieme a Melissa Raimondi propone cover in chiave originale di MashUP, coltivando la sua passione per l’arrangiamento e la sperimentazione vocale ed armonica. Il secondo Enrico Maria Batassa Projects in cui è possibile ascoltare lavori realizzati in collaborazione con lo studio di registrazione e produzione Art Industries e guardarne i relativi video proposti dalla regista Valeria Forte. Tale canale ha lo scopo di promuovere e produrre nuovi artisti e situazioni musicali: da ascoltare sicuramente Estate per sempre con la voce di Valentina Pietroletti e il piano di Michelangelo Quattrone; Aspetto te in collaborazione con la cantautrice Claudia Labella; un originale mash up per la formazione vocale degli EverGlaze;  Sono Donna interpretata da Flaminia Montanari con un testo incentrato sulla violenza sulle donne, tematica di estrema attualità, e Ricordo di te, cantata da Giuseppe Ceccarelli, in arte Joseph, a carattere autobiografico. IL terzo canale EMBmusic invece è dedicato alle attività di didattica, tra cui le esibizioni del coro, composto dai suoi numerosi alunni di Musicaincontro, e dei gruppi vocali per i quali arrangia in modo originale ed esclusivo; le lezioni e la partecipazione degli alunni ai numerosi eventi proposti dalla scuola per esportare la didattica al di fuori dell’aula.

 

In sintesi, sicuramente artista a 360 gradi ☺