Indice Contenuti:


Vattene Amore è una canzone scritta da Amedeo Minghi e da Pasquale Panella, pubblicata il 3 marzo 1990.

È stata presentata al Festival di Sanremo 1990, da Amedeo Minghi in duetto con la cantante Mietta, e si è classificata al terzo posto.

Fu un vero e proprio successo. I risultati si videro soprattutto in termini di vendite e di impatto mediatico, a tal punto da essere il secondo brano più venduto del 1990, e fu accolto molto bene anche in altri Paesi come Francia, Thailandia, Argentina ecc.

Possiamo ritrovare la canzone nell'album Canzoni di Mietta.

Testo della canzone Vattene Amore

— Vattene Amore, Testo Canzone

Strofa:

Vattene Amore
Che siamo ancora in tempo
Credi di no?
Spensierato
Sei contento
Vattene Amore
Che pace più non avrò
Nè avrai
Perderemo il sonno
Credi di no?
I treni e qualche ombrello
Pure il giornale leggeremo male
Caro vedrai

Ponte:

Ci chiederemo come mai
Il mondo sa tutto di noi

Ritornello:

Magari ti chiamerò
Trottolino Amoroso, Dudu dadadà
Ed il tuo nome sarà
Il nome di ogni città
Di un gattino annaffiato
Che miagolerà
Il Tuo nome sarà
Su un cartellone che fà
Della pubblicità
Sulla strada per me
Ed io col naso in sù
La testa ci sbatterò
Sempre là
Sempre Tu
Ancora un altro pò
E poi
Ancora non lo so

Strofa:

Vattene Amore
Mio barbaro invasore
Credi di no?
Sorridente truffatore
Vattene un pò
Che pace più non avrò
Nè avrai
Vattene
O saranno guai
E piccoli incidenti
Caro vedrai
La stellare guerra che ne verrà

Ponte:

Il nostro Amore sarà lì
Tremante e brillante così

Ritornello:

Ancora ti chiamerò
Trottolino Amoroso, Dudù dadadà
E il tuo nome sarà
Il freddo e l'oscurità
Un gattone arruffato
Che mi graffierà
Il tuo Amore sarà
Un mese di siccità
E nel Cielo non c'è
Pioggia fresca per me
Ed io col naso in sù
La testa ci sbatterò
Sempre là
Sempre tu
Ancora un altro pò
E poi
Ancora non lo so

Ancora ti chiamerò
Trottolino Amoroso, Dudù dadadà
E il Tuo nome sarà
Il nome di ogni città
Di un gattino annaffiato che
Miagolerà
Il Tuo nome sarà
Su un cartellone che fa
Della pubblicità
Sulla strada per me
Ed io col naso in sù
La testa ci sbatterò
Sempre là
Sempre Tu
Ancora un altro pò
E poi
Ancora non lo so

Significato

Vattene Amore è una canzone d'amore, caratterizzata da un tocco malinconico e scuro, dove la voce femminile, quella di Mietta, è predominante rispetto a quella di Minghi.

Una delle frasi rimaste nel ricordo è sicuramente "Trottolino amoroso, dudù dadadà", diventando un vero e proprio tormentone.

La canzone racconta la storia di una coppia, fatta di momenti amorosi, incomprensioni e litigi, come avviene in tutte le coppie.

Per fortuna con l'amore e la comunicazione si può superare sempre tutto.

Album

Canzoni è l'album di debutto di Mietta, contenente la canzone Vattene Amore.

È stato pubblicato nel 1990, dall'etichetta discografica Fonit Cetra, e contiene canzoni scritte principalmente da Amedeo Minghi su testi di Pasquale Panella.

Tra gli autori ritroviamo anche Maurizio Fabrizio, Pino Massara e Vincenzo Miglietta, il padre di Mietta. Mentre tra gli arrangiatori del disco Amedeo Minghi, Mario Zannini Quirini e Marco Petriaggi.

Tracklist:

  1. Vattene amore
  2. L'amore
  3. La farfalla
  4. Cuore di metallo
  5. L'immenso
  6. Vattene amore
  7. Piccolissimi segreti
  8. Niente
  9. Canzoni