Wonderwall è una delle canzoni più famose e più ascoltate della band inglese Oasis. La canzone è stata scritta da Noel Gallagher, uno dei componenti della band, cantautore, e chitarrista.

È l'unica canzone degli Oasis ad essere entrato nella top 10 dei singoli negli Stati Uniti dove ha vinto il disco d'oro. Ed è considerata una delle canzoni britanniche più belle di sempre. Ha occupato i primi posti nelle classifiche di tutto il mondo, Australia, Canada, Irlanda, Norvegia, Nuova Zelanda, Regno Unito e tanti altri Paesi.

La canzone è inclusa nell'album (What's the Story) Morning Glory?, il secondo album degli Oasis, uscito il 1995.

Puoi acquistarlo qui:

Testo della canzone Wonderwall

Strofa:

Today is gonna be the day that they’re gonna throw it back to you
By now, you should have somehow realised what you gotta do
I don’t believe that anybody feels the way I do about you now

Strofa 2:

Backbeat, the word is on the street that the fire in your heart is out
I’m sure you’ve heard it all before, but you never really had a doubt
I don’t believe that anybody feels the way I do about you now

Ponte:

And all the roads we have to walk are winding
And all the lights that lead us there are blinding
There are many things that I would like to say to you
But I don’t know how

Ritornello:

Because maybe
You’re gonna be the one that saves me
And after all
You’re my wonderwall

Strofa:

Today was gonna be the day, but they’ll never throw it back to you
By now, you should’ve somehow realised what you’re not to do
I don’t believe that anybody feels the way I do about you now

Ponte:

And all the roads that lead you there were winding
And all the lights that light the way are blinding
There are many things that I would like to say to you
But I don’t know how

Ritornello:

I said maybe
You’re gonna be the one that saves me
And after all
You’re my wonderwall

I said maybe (I said maybe)
You’re gonna be the one that saves me
And after all
You’re my wonderwall

I said maybe (I said maybe)
You’re gonna be the one that saves me (That saves me)
You’re gonna be the one that saves me (That saves me)
You’re gonna be the one that saves me

Traduzione della canzone Wonderwall (Muro delle Meraviglie)

Strofa:

Oggi sarà il giorno in cui ti verrà data di nuovo un'opportunità
Ad oggi avresti dovuto in qualche modo capire ciò che devi fare
Non credo che nessuno senta quello che provo io per te adesso

Strofa 2:

II battito è tornato, si vociferava per strada che quel calore nel tuo cuore si è spento
Sono sicuro che hai già sentito tutto ciò prima ma non avevi mai avuto davvero dei dubbi
Non credo che nessuno senta quello che provo io per te adesso

Ponte:

E tutte le strade che dobbiamo percorrere sono tortuose
E tutte le luci che ci guidano sono accecanti
Ci sono tante cose che mi piacerebbe dirti
Ma non so come

Ritornello:

Forse perché
Sarai quella che mi salverà
E dopotutto
Tu sei il mio muro delle meraviglie

Strofa:

Oggi sarebbe stato il gran giorno ma non ti daranno mai più un'altra opportunità
Ad oggi avresti dovuto in qualche modo capire ciò che non devi fare
Non credo che nessuno senta quello che provo io per te adesso

Ponte:

E tutte le strade che ti hanno condotto là erano tortuose
E tutte le luci che illuminano la via sono accecanti
Ci sono molte cose che vorrei dirti
Ma non so come

Ritornello:

Ho detto forse
Sarai quella che mi salverà
E dopotutto
Tu sei il mio muro delle meraviglie

Ho detto forse
Sarai quella che mi salverà
E dopotutto
Tu sei il mio muro delle meraviglie

Ho detto forse
Sarai colei che mi salverà
Sarai colei che mi salverà
Sarai colei che mi salverà

Significato

Il titolo, in italiano significa Il muro delle meraviglie, è un omaggio voluto a George Harrison, chitarrista dei Beatles, che aveva intitolato in questo modo il suo primo album da solista. E' divenuta una delle canzoni più rappresentative dell'intera produzione degli Oasis.

Nel 2015, in una delle interviste sui brani più celebri degli Oasis, rilasciate in occasione dell'uscita del quinto album Time Flies... 1994-2009, Noel Gallagher spiegò che l'ispirazione per il titolo del brano venne dall'album Wonderwall Music di George Harrison e che il titolo iniziale del brano era Wishing Stone.

Noel Gallagher dichiarò: "Non so da dove provengano gli accordi e ricordo la cosa di Harrison. Ricordo che "you're my wishing stone" non suonava bene. Dove abitavo avevo un poster di Wonderwall. E così pensai: "You're my wonderwall. Porca troia! Suona fantastico. Nessuno saprà cosa significhi".

Noel Gallagher durante un altra intervista nel 2010 dichiarò:

"Ricordo che il titolo iniziale era Wishing Stone. Non so perché, ma era una cosa tipo Wonderwall, capisci ... L'album di George Harrison ... Sai, la storia sarebbe stata proprio diversa se l'avessi chiamata Wishing cazzo di Stone! Ricordo che Alan McGee e Dick Green vennero ad ascoltarla, ad ascoltare l'album che praticamente era stato completato. Ricordo che si guardarono. Posso giurare di aver visto i simboli della sterlina (£) nei loro occhi".

Videoclip

Il videoclip del brano è in bianco e nero, e fu registrato alla Unit 217B di Woolwich, a Londra, il 30 settembre 1995. Il videoclip è ambientato in un enorme sgabuzzino, e vede la presenza di clown, giocolieri, e musicisti. E' stato premiato ai Brit Awards del 1996 come British Video of the Year.

Curiosità

Per la colonna sonora del telefilm The OC è stata realizzata una cover della canzone da Ryan Adams.

La cantante statunitense Anastacia ne ha registrato una cover per il proprio album di cover rock maschili It's a Man's World pubblicato nel 2012.

Nel 2012 la boy band inglese One Direction, per il dietro le quinte del loro primo video musicale, ha realizzato una cover acustica sulla spiaggia.

La casa discografica della band aveva rifiutato categoricamente la prima versione del videoclip, la quale non prevedeva nessun gioco di luce né altri effetti visivi. Solo dopo l'introduzione di questi ultimi il video fu accettato.

Formazione Principale

  • Liam Gallagher - Voce, Tamburello
  • Noel Gallagher - Chitarra solista, chitarra acustica, cori, piano
  • Paul "Bonehead" Arthurs – chitarra acustica, mellotron
  • Paul "Guigsy" McGuigan - Basso
  • Tony McCarroll - Batteria

Album

L'album (What's the Story) Morning Glory? contiene la canzone Wonderwall.

E' il secondo album del gruppo inglese Oasis, pubblicato nell'ottobre del 1995.

Tracklist

  1. Hello
  2. Roll with It
  3. Wonderwall
  4. Don't Look Back in Anger
  5. Hey Now!
  6. Untitled (nota anche come "The Swamp Song — Excerpt 1")
  7. Some Might Say
  8. Cast No Shadow
  9. She's Electric
  10. Morning Glory
  11. Untitled (nota anche come "The Swamp Song — Excerpt 2")
  12. Champagne Supernova

Riedizione del 2014

Nel 2014 per promuovere una campagna musicale chiamata Chasing The Sun, What's the Story fu ripubblicato in versione triplo disco; il primo è l'album originale restaurato, il secondo contiene vari b-side, e la cover dei The Beatles You've Got to Hide Your Love Away e il terzo contiene tracce dal vivo e demo.

Disco 2: B-sides

  1. Talk Tonight
  2. Acquiesce
  3. Headshrinker
  4. It's Better People
  5. Rockin' Chair
  6. Step Out
  7. Underneath The Sky
  8. Cum On Feel The Noize
  9. Round Are Way
  10. The Swamp Song
  11. The Masterplan
  12. Bonehead's Bank Holiday
  13. Champagne Supernova (Brendan Lynch Mix)
  14. You've Got To Hide Your Love Away (Lennon-McCartney)

Disco 3: Rare tracks

  1. Acquiesce (Live At Earls Court)
  2. Some Might Say (Demo)
  3. Some Might Say (Live at Roskilde)
  4. She's Electric (Demo)
  5. Talk Tonight (Live At Bath Pavilion)
  6. Rockin' Chair (Demo)
  7. Hello (Live At Roskilde)
  8. Roll With It (Live At Roskilde)
  9. Morning Glory (Live At Roskilde)
  10. Hey Now (Demo)
  11. Bonehead's Bank Holiday (Demo)
  12. Round Are Way (MTV Unplugged)
  13. Cast No Shadow (Live At Maine Road)
  14. The Masterplan (Live At Knebworth Park)

Puoi acquistarlo qui: