Sei un artista? E vuoi arrivare a più persone possibili? Allora Spotify può essere la soluzione giusta.

Per esserci, è necessario creare un account artista su Spotify.

Ovviamente prima ancora di creare un account, devi avere la tua musica a disposizione. Una volta lavorato su un singolo o album, puoi pensare a come diffonderla sul web, e suoi servizi di streaming musicali, come Spotify e non solo.

Perché è importante essere presenti su Spotify?

Innanzitutto, perché Spotify presenta al suo interno milioni di canzoni e artisti da tutto il mondo. Ciò vuol dire che c’è un grosso pubblico, amante di musica, pronto a scoprire e ad ascoltare nuove canzoni.

Inoltre, il profilo artista può essere il tuo biglietto da visita per farti conoscere come artista, ma soprattutto far conoscere la tua musica al tuo pubblico.

Da non sottovalutare le playlist di Spotify, che potrebbero diventare un vero e proprio trampolino di lancio se riesci a mettere la tua musica in qualche playlist molto ascoltata. E di conseguenza farti trovare da un pubblico interessato al tuo genere di musica.

Infine, puoi monitorare tutte le informazioni, le statistiche, puoi sapere i fan da dove ti ascoltano, quali sono le tue canzoni più ascoltate. Questo ti permette di sapere cosa al tuo pubblico piace ascoltare, come potrebbe essere il tuo prossimo singolo ecc.

Come creare un account artista su Spotify

Per creare un account artista su spotify, non puoi iscriverti direttamente, mettendo i propri dati. Spotify permette in modo semplice e veloce l’iscrizione, ma come utente, o per meglio dire “user”, non come artista.

Si può richiedere l’accesso come artista attraverso Spotify for Artists. Dopo che la tua richiesta sarà stata approvata accanto al tuo nome apparirà la famosa spunta blu, che potrà permetterti di poter arrivare a un pubblico molto ampio. La verifica su Spotify fa sapere ai tuoi fan che il tuo profilo artista appartiene a te.

Con Spotify for Artists, puoi vedere chi sta ascoltando la tua musica e assumere il controllo del profilo del tuo artista. Come parte della community di Spotify for Artists, sarai anche il primo a sapere quando ci saranno nuovi strumenti e funzionalità per gli artisti.

Per avere maggiori informazioni su come funziona Spotify for Artists, clicca qui.

Aggiorna costantemente il tuo profilo

Non basta aver creato il tuo profilo artista su Spotify, se poi non viene aggiornato, e seguito.

. Aggiungi le informazioni utili per far capire chi sei ai tuoi fan. Aggiungi un’immagine di copertina, la tua biografia, i tuoi social Facebook, Instagram ecc.

. Aggiorna i tuoi fan sui futuri concerti, novità e uscite.

. Crea playlist con i tuoi brani e quelli dei tuoi artisti preferiti

. Segui le statistiche, tieni traccia di quali sono i tuoi singoli più ascoltati

La tua musica su Spotify

Per mettere la tua musica su spotify dovrai servirti di un’etichetta discografica oppure potrai autonomamente farti aiutare da un distributore digitale. Per collaborare con un’distributori digitale non è necessario aver firmato un contratto discografico o avere alle spalle un etichetta discografica.

Puoi decidere di scegliere tra i numerosi distributori digitali, che faranno il lavoro per te. Diffondendo la tua musica non solo su Spotify, ma su tutti i servizi di streaming musicali. Alcuni dei distributori digitali sono Awal, DistroKid, CD Baby, Tunecore e tanti altri.

Playlist

Le playlist sono il cuore di Spotify. E devono far parte della tua strategia per promuovere le tue canzoni e farti scoprire da una fetta di pubblico che ama quel genere di musica.

. Fai conoscere le tue canzoni. Più la playlist in cui è inserita una tua canzone è ascoltata e più hai chance di far scoprire la tua canzone.

. Guadagna grazie alle tue canzoni. Più le canzoni sono ascoltate e avranno un aumento di visualizzazioni, più potrai guadagnare.

Come funzionano i guadagni?

Prima di dire come puoi guadagnare, è importante capire qual è la differenza tra Spotify Free e Spotify Premium. Innanzitutto, devi sapere che in genere la prova gratuita di Spotify dura un mese e poi se non viene disdetta la prova, l’utente passa direttamente a Spotify Premium. E per usufruire del servizio dovrà pagare € 9,99 al mese.

Nella versione gratuita, puoi ascoltare tutto il catalogo di canzoni, ma ci saranno delle interruzioni pubblicitarie. La qualità dello streaming è limitata a 160 kbps e non è possibile scaricare la musica offline. Mentre nella versione a pagamento non ci sono interruzioni pubblicitarie, permette di attivare lo streaming in alta qualità a 320kbps, e di scaricare musica offline.

Spotify paga le royalties

Per ogni dollaro che incassa, Spotify paga 70 centesimi ai detentori dei diritti. Con l’espressione “detentore dei diritti”, Spotify si riferisce ai detentori della musica presente su Spotify: etichette, publisher, distributori e anche, tramite alcuni distributori digitali, gli stessi artisti indipendenti.

Come guadagna un artista?

Fatta questa premessa, ora passiamo ai guadagni.

I guadagni di un artista vengono sia dagli ascoltatori premium, cioè quei ascoltatori che pagano al mese il servizio di Spotify, l’artista avrà, in questo caso, una percentuale; sia dagli account gratuiti, e la percentuale dei guadagni verrà dalle pubblicità che viene inserita prima o durante l’ascolto di ogni brano.

C’è un servizio che ti permette di sapere i guadagni possibili in base agli ascolti sui diversi servizi di streaming musicali e piattaforme.

Il sito è SRC. Streaming Royalty Calculator ed è molto interessante, e semplice da usare. Basta andare sul sito: http://www.streamingroyaltycalculator.com/

Una volta che sei andato sul sito, inserisci la piattaforma che ti interessa, ad esempio Spotify, YouTube, SoundCloud, Deezer ecc; inserisci il numero di ascolti (può essere un numero ipotetico ad esempio 10000, 0 20000); clicci su “Calculate”, e ti uscirà il guadagno che avrai da quel numero di ascolti. Ad esempio, se scegli come piattaforma Spotify, e inserisci 20000 ascolti, il guadagno sarà di $80.00. La cosa interessante è che puoi mettere anche a paragone i vari servizi. Hai saputo il guadagno su Spotify e vuoi sapere anche con 20000 ascolti quanto guadagni su YouTube? Basta cambiare la piattaforma è inserire YouTube, in questo caso ti uscirà $35.00, e cosi via.

Ps: Promuovi la tua musica, creando link professionali su Musyance Site.

Puoi inserire anche i link che rimandano alla tua musica su Spotify, e altri servizi di streaming musicale. Per maggiori info, clicca qui.