Dal Vinile a Spotify. Quello che resta sono le canzoni è un libro di Roberto Razzini, pubblicato il 25 giugno 2020.

Il libro racconta l'evoluzione della musica degli ultimi anni, che è passata dal vinile, per il CD, agli streaming di musica, come Spotify.

Insomma la fruizione di musica, dall'avvento di internet, ha subito una notevole trasformazione. La musica è arrivata in tutte le case, la musica è ovunque e chiunque può ascoltare tutta la musica che vuole in modo semplice e immediato attraverso Spotify e gli streaming musicali.

Quello che l'autore ci tiene a sottolineare è che la musica avrà sempre cambiamenti, in base alle tecnologie che si susseguiranno negli anni, ma quelle che resteranno eterne sono le canzoni.

Il libro da una parte è una guida per chi vuole saperne di più sulla musica e la sua evoluzione a partire dagli anni 40, e dall'altra è un racconto autobiografico e personale, con aneddoti, storie e il dietro le quinte dal punto di vista del Managing Director di Warner Chappell Music Italiana, e quindi di colui che vede da vicino cosa accade al mondo della musica.

Il libro Dal Vinile a Spotify. Quello che resta sono le canzoni è edito dalla casa editrice People, consta di 144 pagine ed è disponibile nelle librerie e negli store digitali.

Per maggiori info, vai a questa pagina.

La prefazione della giornalista Marta Cagnola:

Dal vinile come oggetto di culto all'ascolto mordi e fuggi dello streaming, da Sanremo a X Factor: cambia la fruizione, ma le canzoni e gli autori restano. Roberto Razzini, Managing Director di Warner Chappell Music Italiana, racconta l'evoluzione della musica in questi anni - dai supporti ai metodi di fruizione e promozione - con lo sguardo privilegiato di chi è stato testimone e protagonista, dietro le quinte, di molti dei maggiori successi musicali di queste tre decadi. Dagli esordi come ragazzo di bottega alle trasferte a Los Angeles, dal primo tour con Umberto Tozzi alla collaborazione con Burt Bacharach e tanti autori e interpreti, italiani e stranieri. La storia di una passione che si è fatta mestiere, sempre dalla parte delle canzoni. "State per leggere un racconto di vita, ma anche un piccolo manuale di storia recente della discografia italiana. Dal vinile a Spotify, certo, ma passando per qualche decennio di rivoluzioni, che ogni volta sembravano dover distruggere e ricostruire il settore da capo. Ritroverete le classifiche, le star del momento o le leggende eterne, anche con qualche gustoso dettaglio visto dal backstage: dalla costruzione dei grandi successi, alla scoperta di nuovi personaggi, alle colonne sonore delle pubblicità storiche. I momenti d'oro e quelli di crisi, del passato e del presente.

Puoi acquistarlo qui:

Chi è l'autore?

Roberto Razzini è Managing Director di Warner Chappell Music Italiana dal Maggio del 2002.

Dal 1996 ricopre il ruolo di Direttore Editoriale di Warner Chappell, con mansioni di coordinamento di tutte le attività di acquisizione ed exploitation dei Cataloghi Internazionali e Nazionali, e di tutte le Attività Creative. Dal 2003 al 2010 è membro dell’Assemblea Tecnica SIAE.

Da Marzo 2013 Roberto è membro del Consiglio di Sorveglianza e da Maggio 2013 membro della Commissione Musica SIAE.

Dal 2009 Roberto è Vice Presidente della FEM (Federazione Editori Musicali).

Da Dicembre 2013 è Presidente della FEM.