I Power Chords, chiamati anche accordi di quinta, sono un bicordo (cioè due note) i cui suoni vengono di solito eseguiti simultaneamente. Si tratta di accordi, eseguiti senza la terza maggiore o minore, e che enfatizzano la quinta, ecco perchè sono definiti accordi di quinta o di quinta vuota.

Come si suonano i Power Chords? Bisogna suonare due note simultaneamente: la nota fondamentale, che dà il nome al power chord, e la nota che dista ad un intervallo di quinta giusta. Si può aggiungere anche una terza nota eseguita ad un intervallo di settima giusta, cioè a un'ottava superiore o inferiore, se si vuole rendere il suono più armonioso e corposo.

Ad esempio:

Prendiamo le note DO MI SOL, che sono le note che formano l'accordo di DO maggiore.

Il Power Chord di DO è formato da due note: DO e SOL, e questo viene siglato come DO5.

Per rendere il suono più corposo si può aggiungere anche una terza nota, che non è altro che di nuovo il DO, ma un ottava superiore o inferiore.


Prendiamo le note LA DO# MI, che sono le note che formano l'accordo di LA maggiore.

Il Power Chord LA5 è formato dalle note LA e MI.

Per rendere il suono più corposo si può aggiungere anche una terza nota, che non è altro che di nuovo il LA, ma un ottava superiore o inferiore.


Prendiamo le note FA LA DO, che sono le note che formano l'accordo di FA maggiore.

Il Power Chord FA5 è formato dalle note FA e DO.

Per rendere il suono più corposo si può aggiungere anche una terza nota, che non è altro che di nuovo il FA, ma un ottava superiore o inferiore.


Prendiamo le note SI RE# FA#, che sono le note che formano l'accordo di SI maggiore.

Il Power Chord SI5 è formato dalle note SI e FA#.

Per rendere il suono più corposo si può aggiungere anche una terza nota, che non è altro che di nuovo il SI, ma un ottava superiore o inferiore.


Prendiamo le note RE FA# LA, che sono le note che formano l'accordo di RE maggiore.

Il Power Chord RE5 è formato dalle note RE e LA.

Per rendere il suono più corposo si può aggiungere anche una terza nota, che non è altro che di nuovo il RE, ma un ottava superiore o inferiore.


Prendiamo le note MI SOL# SI, che sono le note che formano l'accordo di MI maggiore.

Il Power Chord MI5 è formato dalle note MI e SI.

Per rendere il suono più corposo si può aggiungere anche una terza nota, che non è altro che di nuovo il MI, ma un ottava superiore o inferiore.


Prendiamo le note SOL SI RE, che sono le note che formano l'accordo di SOL maggiore.

Il Power Chord SOL5 è formato dalle note SOL e RE.

Per rendere il suono più corposo si può aggiungere anche una terza nota, che non è altro che di nuovo il SOL, ma un ottava superiore o inferiore.

power chords

Caratteristiche

I Power Chords:

  • sono bicordi, cioè sono composti da due note, a differenza degli altri accordi che sono tricordi, composti da 3 note
  • non possono essere maggiori o minori, perchè manca la nota mediante
  • possono riferirsi ad un contesto armonico maggiore o minore, in riferimento all'armonia e alle armonizzazioni in cui è inserito
  • vengono definiti "quinte vuote", in quanto l'intervallo suonato è composto da tonica e dominante ed è "vuoto" al suo interno. Ad esempio, l'accordo di MI maggiore è composto da MI, SOL#, SI. L'accordo MI5 è composto da MI e SI, manca il SOL#

Vantaggi

La loro realizzazione è tanto semplice quanto utile in quanto rappresentano uno strumento estremamente versatile che trova applicazione in quasi tutti i generi musicali.

Sono usati spesso dai chitarristi nella musica rock, metal e punk per creare un suono basso, o vengono preferiti per la loro potenza e immediatezza di suono. Non è un caso che vengono chiamati anche accordi di potenza.

E solitamente sono usati negli accompagnamenti e permettono cambi velocissimi e ritmati.

I power chords hanno un suono più solido e neutro, perchè a differenza degli accordi e delle triadi non hanno la terza, ed avendo solo due note (la tonica e la terza) si adattano perfettamente alla distorsione.

Inoltre, sono anche più semplici da suonare, rispetto agli altri tipi di accordi. È facile passare da un accordo all'altro, perchè la forma rimane uguale su tutta la tastiera, non essendoci terze maggiori che diventano minori o viceversa.

Infine, i Power Chords possono tornare molto utili come sostituti di accordi che risultano difficili da suonare, come per esempio gli accordi con barré. Il barré è sicuramente una delle difficoltà maggiori per chi inizia lo studio della chitarra e il non essere in grado di realizzare tale tipo di accordi limita considerevolmente il repertorio. Quindi, devi sapere che qualsiasi accordo maggiore o minore può essere sostituito con il suo accordo di quinta.

Ad esempio, al posto di un SOL, possiamo suonare un SOL5; al posto di un RE, possiamo suonare un RE5; al posto di un SI, possiamo suonare un SI5, e così via.

Power Chords o Accordi di Quinta per chitarra

Ci sono 4 tipi principali di diteggiature Power Chord ma le più usate sono quelle del tipo Fa barré e Si barré, rispettivamente al 1° e al 2° tasto, suonati senza la terza maggiore o minore.

Ecco i Power Chords di FA5, SOL5, DO5 e LA5 che puoi suonare con la chitarra: