Gabriel Touch è un cantautore italiano, che si appassiona prima del canto lirico, poi dell swing, pop, rock e soul. Il suo primo singolo s'intitola "Saturday Night".

Quali sono state le esperienze che ti hanno maggiormente formato?

Il canto lirico da bambino nel coro, gli  studi swing e l’ascolto continuo di musica di diverso genere.

E’ uscito il tuo primo singolo "Saturday Night". Ce ne vuoi parlare?

Certo. Nasce da un’idea prettamente vocale e si sviluppa sull’incastro di diversi generi musicali con un pizzico di anni 80.

Progetti per il futuro?

A ottobre-novembre uscirà il mio secondo singolo. Sto valutando di insediarmi con più profondità nel mercato estero.

Quanto conta secondo te la passione, la costanza e la motivazione per avviare una carriera musicale?

Sono tutto. Senza di essi non si possono affrontare le grandi sfide.

Autoproduzione oggi. Qual è la tua visione?

Obbligata. A meno che uno non vinca un talent o venga scoperto da un produttore serio, è l’inizio di ogni progetto musicale con scopi pandemici.

In che modo il web e i social possono essere utili per l'attività di un artista?

Bè sono fondamentali. Ormai siamo tutti collegati tra Facebook, Instagram, Youtube. Inoltre danno la possibilità di farsi conoscere a più persone nel mondo senza spendere capitali economici.

Cosa dobbiamo aspettarci per il futuro della musica?

Per prima cosa si baserà tutto sullo streaming... inoltre verranno creati nuovi generi musicali ma semplificati per la comprensione di tutti.

Dott.ssa Angela De Gregorio, Musica e Comunicazione