Un accordo di nona è un accordo ottenuto aggiungendo un'altra terza all'accordo di settima.

Esso è un accordo esteso, che comprende note che vanno oltre la settima, cioè escono dall'ottava di partenza e "raggiungono" la seconda ottava.

Per capire meglio, facciamo un passo indietro. L'insieme di tre suoni disposti in ordine di terza sono detti Accordi o Triadi, cioè sono formati da tre suoni o un accordo di 5° (Quinta), perchè l'intervallo fra il primo suono, detta nota fondamentale, ed il terzo è appunto un intervallo di quinta.

Gli accordi, oltre di tre suoni, possono essere di quattro suoni e vengono chiamati quadriadi o accordi di 7° (Settima). Possono essere di cinque suoni, detti quintiadi o accordi di 9° (Nona).

Come per gli altri accordi, gli accordi di Nona possono presentarsi sia allo stato fondamentale, sia allo stato di rivolto.

Un accordo allo stato fondamentale è, dunque, formato da due intervalli di terza sovrapposti. Sovrapponendo a questi un ulteriore intervallo di terza si ottiene l’accordo di settima e, sovrapponendo a questi un ulteriore intervallo di terza si ottiene l’accordo di nona e cosi via.

In sintesi

Una triade è formata da:

  • Fondamentale
  • Terza
  • Quinta

Un accordo di settima è formato da:

  • Fondamentale
  • Terza
  • Quinta
  • Settima

Un accordo di Nona è formato da:

  • Fondamentale
  • Terza
  • Quinta
  • Settima
  • Nona