Vuoi fare un tuffo nel passato? E saperne un pò di più sulla storia della musica? La musica ti ha sempre affascinato e vorresti approfondire la sua storia... Possiamo dirti che c'è tanto da dire, sulla sua evoluzione, sugli artisti che hanno conquistato il pubblico, sull'avvento delle nuove tecnologie e le sue trasformazioni.

Negli anni la musica ha occupato un posto sempre più importante nelle nostre vite. Si è passati dall'ascolto passivo, come sottofondo nei salotti, all'ascolto attivo della musica, come parte integrante delle nostre vite. Ormai ci accompagna ovunque... per strada, in treno, ai concerti, ed è in grado di darci delle emozioni straordinarie.

Ma torniamo indietro di tant'anni, e vediamo cos'era la musica, com'era percepita e che funzione aveva, soprattutto prima dell'avvento di internet, per comprendere meglio la musica di oggi.

Libri sulla storia della musica

1) Musica. La storia illustrata. Ediz. illustrata di A. Fontebuoni

Descrizione del libro: Il volume definitivo per comprendere come la musica ha formato il mondo, con la sua capacità di evocare l'intero spettro delle emozioni, indipendentemente da Paese, cultura o gruppo di appartenenza. Una panoramica approfondita in cui storia e musica si intrecciano sia da un punto di vista cronologico che in una prospettiva globale: dagli strumenti più antichi fatti di guscio e osso al sofisticato pianoforte, al liuto o alla chitarra elettrica; dal primo violoncello all'armonica di Stevie Wonder e alle chitarre usate da Bob Dylan. La narrazione esplora le radici di tutti i generi, dai canti medievali fino ai ritmi moderni del blues, jazz, hip-hop e pop. Le immagini mostrano famiglie di strumenti provenienti da tutto il mondo e le biografie di icone, tra cui Mozart, George Gershwin, Elvis Presley e David Bowie, raccontano la vita e le opere dei musicisti più innovativi.

Puoi acquistarlo qui:

2) Storia della musica di Mario Baroni, Enrico Fubini, e Gianfranco Vinay

Descrizione del libro: In questo volume si è cercato di mantenere un linguaggio accessibile allo studente cosí come al comune lettore che voglia accostarsi alla storia della musica e trovare uno strumento agile ed efficace per un primo orientamento nella selva di questa vicenda storica. Il volume si presenta dunque con una sua dichiarata problematicità, come un discorso storico che non vuole essere conclusivo ma invita piuttosto ad ulteriori studi; che cerca di essere per quanto possibile completo nelle sue linee geerali, ma al tempo stesso intende stimolare il lettore ad approfondire i problemi.

Puoi acquistarlo qui:

3) Storia della musica di Società italiana di musicologia

Descrizione del libro: Il cofanetto raccoglie i volumi della "Storia della musica", un'opera fondamentale per studiosi e appassionati che ritorna a proporsi al pubblico in una veste editoriale nuova e in una edizione economica. Piano dell'opera: "La musica nella cultura greca e romana"; "La monodia nel Medioevo"; "La polifonia nel Medioevo"; "L'età dell'Umanesimo e del Rinascimento"; "Il Seicento"; "L'età di Bach e di Haendel"; "L'età di Mozart e di Beethoven"; "Romanticismo e scuole nazionali nell'Ottocento"; "Italia e Francia nell'Ottocento"; "La nascita del Novecento"; "Il Novecento nell'Europa orientale e negli Stati Uniti"; "Il secondo Novecento".

Puoi acquistarlo qui:

4) Storia della musica in Occidente di Donald J. Grout

Descrizione del libro: Da uno dei massimi musicologi, un'esauriente sintesi della storia dell'arte musicale in Occidente. Pubblicata per la prima volta nel 1960, successivamente riveduta e aggiornata, l'opera ha riscosso grandi consensi ed è destinata a restare a lungo insuperata quale introduzione ideale alla storia della musica e panorama complessivo capace di soddisfare il lettore più esigente. La storia della musica, pure intrecciata e compresa nel più ampio contesto storico e culturale, dev'essere per l'autore anzitutto storia dello stile musicale. Particolare attenzione viene dedicata ad aspetti spesso trascurati e tuttavia essenziali per penetrare la specificità dell'arte musicale: le forme, i generi, la notazione, le tecniche d'esecuzione. Il volume è corredato di numerosissimi esempi musicali e illustrazioni, e comprende una serie di apparati: un glossario dei termini tecnici, un'ampia bibliografia, una cronologia essenziale e un ben articolato e completo indice analitico.

Puoi acquistarlo qui:

5) Storia della musica. Dal Settecento all'età contemporanea di Andrea Malvano

Descrizione del libro: Questo volume offre uno sguardo interdisciplinare sulla storia della musica, al confine con le arti, la letteratura e la filosofia: vuol spiegare Bach passando attraverso il pensiero di Leibniz, usare i fumetti Peanuts per capire meglio il messaggio morale di Beethoven, considerare «musica letteraria» la produzione di Schumann, capire la svolta atonale di Schönberg lavorando sulla pittura di Kandinskij. Sono le intersezioni a facilitare la comprensione del repertorio grazie ad analogie ben tracciate dalla storia della cultura occidentale. Testo, rubriche e parole-chiave riflettono questo principio, con l'obiettivo di spingere il lettore a meditare sui molteplici intrecci che la musica può stabilire con le altre discipline. I lettori? Studenti universitari, senza dubbio, impegnati in corsi specifici, ma anche appassionati in cerca di ampi scenari all'interno dei quali collocare le loro opere preferite.

Puoi acquistarlo qui:

6) Storia della musica di Davide Daolmi

Descrizione del libro: La storia della musica è soprattutto una storia di ascoltatori. Prima che atto creativo la musica è parte stessa dell'aria che respiriamo. Nella convinzione che una storia di compositori sarebbe un approccio riduttivo, il libro vuol riportare alla luce i modi con cui la musica è stata usata nel tempo, ha accompagnato la vita dell'uomo, ha sviluppato il valore estetico della nostra civiltà. L'excursus proposto, dalle origini al Seicento, oltre a far luce su composizioni oggi meno eseguite, tenta di comprendere le ragioni per cui la musica nei secoli è stata prodotta, condivisa, amata. E l'innesto nella storia è il primo passo per riconoscere alla musica un ruolo fondamentale nella società, e per offrire una lente attraverso la quale guardare al nostro passato, non solo musicale, che possa aprire la strada a nuove chiavi interpretative. La musica, più inafferrabile di altre discipline, permette una lettura obliqua, laterale, inedita delle nostre scelte. Il tentativo di ricostruire paesaggi sonori ormai lontani nel tempo offre nuove ipotesi d'ascolto che danno tridimensionalità al passato, a quel passato che è la nostra coscienza e, inaspettatamente, lo specchio dell'oggi.

Puoi acquistarlo qui: