Il cantautore Mariano Casulli ha pubblicato il suo nuovo singolo dal titolo“Silenzi a cui tornare”,disponibile dal 27 marzo 2020.

Si tratta di un brano genuino, con una voce limpida, un arrangiamento pop acustico, un sound tipico delle ballads.

Inizia col suono della chitarra e del pianoforte, che aggiungono colori melodici al brano. Anche senza la parte cantata, ha la capacità di trasmettere emozioni, e racchiude un messaggio ricco di speranza e positività. Piano piano il brano prende forma e alla composizione si aggiungono gli archi per dare ulteriore slancio al messaggio.

Dotato di un tono malinconico e intimo, esce fuori l’emotività dell’artista che dà sfogo al suo pensiero, riuscendo ad attirare l’attenzione dell’ascoltatore, facendolo entrare nel suo mondo interiore.

L’artista esprime la sua passione, il suo coraggio, la sua voglia di vivere di musica, il suo sogno nel cassetto.

Lo fa parlando dell’arte a 360%... Il brano è un inno a chi vive della passione per l’arte: musicisti, artisti, ballerini, attori.

Racconta quello che accade dietro le quinte, l’ansia da prestazione, l’adrenalina prima di salire sul palco; si sofferma anche sul percorso per raggiungere il traguardo tanto ambito.

Il testo è sicuramente autobiografico e personale, in quanto l’artista ci si vede nelle parole sussurrate… che lui stesso ha riscontrato nel suo cammino per la realizzazione del suo sogno di fare il cantautore.

Con un occhio verso l’arte in generale, mette in evidenza i sacrifici, il tempo e le energie da investire per inseguire questa strada.

“Il silenzio a cui si vuole tornare, quello raccontato nel brano” – dichiara Mariano Casulli - “è per me l’esatto momento che anticipa l’entrata in scena ad esempio di un attore. Pochi secondi, quasi sacri, in cui la mente deve gestire l’ansia, la paura, l’adrenalina, la voglia di far bene. Momenti in cui si rispolvera velocemente il copione, prima di regalare a chi ti sta davanti un momento di magia e spensieratezza. Ecco, dietro a quei pochi secondi vi è il sacrificio ed il lavoro di chi investe le proprie energie ed il proprio tempo nel magico mondo dell’arte”.

Il brano è stato prodotto da Vinyl Sound Noci, ed è stato missato e masterizzato da Niki Intini, che ha anche contribuito alle parti del synth e degli archi.

I musicisti che hanno collaborato alla realizzazione del brano sono: Alessandro Semeraroalla batteria, Giacomo Monopoli al pianoforte, synth e archi; Pierfrancesco Trisolini al basso.

La copertina del singolo è stata realizzata da Miriana Polignano, con il contributo di Tanja Polignano ed Elena Pagliarulo.

“Silenzi a cui tornare” è possibile trovarlo su tutte le piattaforme online di streaming musicale, tra cui Amazon e Spotify. Mentre la realizzazione del videoclip è stata annullata a causa dell’emergenza Coronavirus.

Chi è l’artista?

Mariano Casulli è nato il 14 dicembre 1995 a Putignano, ma vive da sempre a Noci (Bari). Durante la prima adolescenza si approccia allo studio della chitarra. Successivamente coltiva anche la passione per la batteria. Durante gli studi universitari inizia a scrivere i suoi primi testi, influenzato da artisti italiani quali Tiromancino, Elisa, Venditti, Sinigallia, ecc… Ricerca meticolosamente il sound dei suoi brani ascoltando svariati generi musicali, passando dal rock al R&B, dal soul al pop. Il 21 marzo 2019 è stato pubblicato in maniera indipendente il suo primo singolo, “Ottobre”. Il 27 settembre invece esce il suo secondo inedito, “Scappia via”. Il 27 marzo 2020 viene pubblicato il terzo singolo, “Silenzi a cui tornare”. Attualmente è a lavoro per realizzare il suo primo album.

Contatti:

https://www.facebook.com/Mariano-Casulli-2312725855468088/

https://open.spotify.com/album/07XWJEbcNgFr5VMRnN4szD?si=gi9kboCvRyS7iUhKqTge4A

Mariano Casulli (@marianocasulli) • Instagram photos and videos
Italy, Bari, Noci, 23 Songwriter, Terp New Song https://campsite.bio/mariano.casulli

Dott.ssa Angela De Gregorio, Musica e Comunicazione