wLOG è un cantautore italiano. "Ossido" è il suo ultimo singolo.

Ci parli del tu nuovo singolo "Ossido"?

Ciao. Ossido è un brano figlio di questi giorni. Sono partito da una scena che mi ha toccato molto e che è andata ad intersecarsi con un mio particolare stato emotivo. Una canzone che vuole sottolineare il loop attuale. Siamo sia vittime che carnefici perfettamente interscambiabili. Una realtà urbana fragile e ferita, ma anche dura e spietata.

Cosa ti ha ispirato per la scrittura?

Un giorno ho notato un uomo seduto fuori da un negozio che veniva calpestato dalle persone. Lui ha sorriso e ha cercato di colpire un passante con un mozzicone di sigaretta. Mi sono fermato con lui qualche minuto. Mi ha ricordato tante cose.

Il tuo ascolto di musica come si è evoluto nel tempo?

Sinceramente la musica che ascolto è sempre variegata ed eterogenea. Amo il prog anni 70, ma anche l’elettronica, il jazz, la classica e il pop. Non ho limiti. Ascolto tutto. Trap inclusa.

Cosa, invece, è cambiato nella scrittura e composizione di una canzone da quando hai iniziato il tuo percorso musicale fino ad ora?

Cambio continuamente senza volerlo. Sento che c’ è sempre qualcosa che accomuna i miei scritti e le linee melodiche, anche se cambiano molto da un giorno con l’altro. Cerco suoni nuovi. Sono consapevole di avere ancora tantissimo da dare e da dire. Ho tanta voglia di fare ascoltare le mie cose…E’ il mio modo per connettermi con il mondo.

Cosa puoi anticiparci del tuo futuro musicale?

Ovviamente sono sul pezzo nuovo. Sarà emozionale e molto particolare. Spero di suonare live presto! Un abbraccio a tutti e Buone Feste!

 

Dott.ssa Angela De Gregorio, Musica & Comunicazione