Diego Rocca è un giovane cantautore. Ci presenta il suo ultimo singolo "Scorre il tempo".

Quali sono state le esperienze che ti hanno maggiormente formato?

Le esperienze che mi hanno maggiormente formato sono stati i live, il primo circa dieci anni fa ed è stato un ottimo input che ha alimentato la mia passione, motivandomi a studiare musica e migliorare sempre di più.  

Il tuo ultimo singolo s’intitola “Scorre il Tempo”. Ce ne vuoi parlare?

Scorre il tempo è la realtà di ogni giorno, è un brano dedicato a mio padre, racconta di quanto sia importante avere accanto persone a cui teniamo molto, ma il tempo non si può fermare,  i fatti accadono ed il passato non si può cambiare. Da tutto ciò ho imparato a dare il massimo sempre e cogliere le cose belle di tutti i giorni.

Progetti per il futuro?

Per il futuro sto lavorando su un disco, mi vivo il presente e poi chissà...  

Autoproduzione oggi. Qual è la tua visione?

L'autoproduzione a mio modo di vedere è un opportunità per scoprire nuovi talenti, anche se è un arma a doppio taglio perché chiunque oggi può produrre.

In che modo il web e i social possono essere utili per l'attività di un artista?

Oggigiorno si basa quasi tutto sui social, e purtroppo o per fortuna è un modo per farsi conoscere e pubblicizzare i propri lavori. L'influenza sui social è molto importante per un artista.

Cosa dobbiamo aspettarci per il futuro della musica?

A questa domanda non saprei rispondere, anche perché la Musica è sempre in continua innovazione, le tendenze cambiano. Ma il linguaggio è sempre uno, dipende dalle capacità, dal gusto e dalla conoscenza di chi lo usa.

Dott.ssa Angela De Gregorio, Musica e Comunicazione