La scala maggiore è tra i primi argomenti di teoria musicale che vengono studiati nelle accademie, nei conservatori di musica, nelle associazioni e scuole di musica.

Partiremo dal significato della scala musicale per poi spiegare un modo semplice per memorizzare le alterazioni delle scale maggiori.

In sintesi, analizzeremo:

. Cos’è una scala maggiore

. Come si costruisce

. La formuletta mnemonica per ricordare le alterazioni delle scale maggiori

Prima di proseguire, ti consigliamo di leggere "Teoria & Armonia. Vol 1, 2 e 3" di Andrea Avena, che secondo noi è uno dei migliori e più completi libri di Teoria musicale. Per maggiori info, clicca qui.

Cos’è una scala maggiore

E’ una scala diatonica che si costruisce usando cinque intervalli di tono e due intervalli di semitono.

I semitoni si trovano tra il 3° e 4° grado, e tra il 7° e l’8° grado della scala.

Costruzione della scala maggiore: T sta per tono e S sta per semitono.

Scala maggiore: T T S T T T S

Vediamo ad esempio il DO maggiore:

Partiamo da DO, andando avanti di un tono RE, andando avanti di un tono MI, andando avanti di un semitono FA, andando avanti di un tono SOL, andando avanti di un tono LA, andando avanti di un tono SI, andando avanti di un semitono DO.

Questo metodo vale per tutte le scale maggiori.

La scala di DO maggiore contiene tutte le note senza alterazioni. Se proviamo, invece, a costruire delle scale maggiori partendo da altre toniche, incontriamo sempre lungo il cammino una o più note alterate.

Scale maggiori con #

SOL ha un solo diesis, esattamente il Fa#;

RE ha due diesis, esattamente il FA# e il DO#;

LA ha tre diesis, esattamente il FA#, DO#, SOL#;

MI ha quattro diesis, esattamente il FA#, DO#, SOL#, RE#;

SI ha cinque diesis, esattamente il FA#, DO#, SOL#, RE#; LA#;

FA# ha sei diesis, esattamente il FA#, DO#, SOL#, RE#; LA#; MI#;

DO# ha sette diesis, esattamente il FA#, DO#, SOL#, RE#; LA#; MI#; SI#.

Scale maggiori con b

FA ha un bemolle, esattamente il sib

SIb ha due bemolle, esattamente il SIb e il Mib;

Mib ha tre bemolle, esattamente SIb, Mib, Lab;

Lab ha quattro bemolle, esattamente SIb, Mib, Lab, REb;

REb ha cinque bemolle, esattamente SIb, Mib, Lab, REb, SOLb;

SOLb ha sei bemolle, esattamente SIb, Mib, Lab, REb, SOLb, DOb;

DOb ha sette bemolle, esattamente SIb, Mib, Lab, REb, SOLb, DOb, Fab.

Abbiamo 7 scale con # e 7 con b, e una (il DO maggiore) senza alterazioni, in totale 15 scale.

Sappiamo, però, che i semitoni nell’ambito di un’ottava sono 12.

Com’è possibile allora che ci siano 15 scale diverse? Non è possibile, infatti alcune scale coincidono anche se hanno nomi diversi.

Come:

SI e DOb

FA# e SOLb

DO# e REb

Quale scala sceglieremo di volta in volta? Ci baseremo su criteri di semplicità e convenienza. Ad esempio: SI ha cinque #, mentre DOb ha sette #; perché mai dovremmo usare DOb?

Costruzione della scala maggiore

Per ricordare le alterazioni delle scale maggiori ci si può aiutare con la “formuletta mnemonica”, ovvero SI MI LA RE SOL DO FA per i bemolli.

Infatti, sono questi i bemolli che compaiono man mano che le scale maggiori hanno più alterazioni.

Per sapere qual è la tonica della scala basta tornare una nota indietro della filastrocca.

Per esempio: Qual è la scala con quattro bemolli? E che bemolli ha?

I bemolli sono SIb, MIb, LAb, REb (basta guardare la formuletta mnemonica). Per sapere qual è la scala basta ritornare indietro di una nota (dei 4 bemolli). Quindi la scala che ha quattro bemolli è il LAb.

Quale scala maggiore ha sei bemolli? E che bemolli ha?

I bemolli sono SIb, MIb, LAb, REb, SOLb, DOb. La scala che ha sei bemolli è il SOLb.

Per i diesis bisogna leggere la formuletta mnemonica al contrario:

FA DO SOL RE LA MI SI

Stavolta non bisogna tornare indietro di una nota. Bisogna salire di una seconda minore (1/2 tono, ovvero un semitono) rispetto all’ultimo diesis della scala.

Per esempio: Quale scala ha tre diesis e che diesis sono?

I diesis sono FA#, DO#, SOL#. Mentre la scala che ha tre diesis è il LA.

Quale scala ha cinque diesis e che diesis sono?

I diesis sono FA#, DO#, SOL#, RE#, LA#. Mentre la scala che ha cinque diesis è il SI.

PS: Conosci il circolo delle quinte? E'utile per conoscere al volo tutte le scale maggiori e minori.

Ti consiglio di leggere l’articolo:

. Circolo delle quinte, come memorizzare facilmente le scale

Potresti leggere anche:

. Triadi e rivolti: Come crearli? Vediamo lo schema di triadi maggiori e minori

. Scala minore, come è fatta e i tipi di scale minori: naturale, armonica e melodica