I Tempi sono l'elemento metrico che differenzia i vari brani tra di loro. Ci sono due tipi:

. Tempi semplici
. Tempi composti

Per capire la differenza tra tempi semplici e tempi composti non dobbiamo riferirci al numero delle pulsazioni, ma alle suddivisioni all'interno di ciascuna di esse.

Cos'è la pulsazione? La pulsazione è la serie dei battiti regolari che stano alla base di un brano musicale.

Cos'è la suddivisione? La suddivisione è relativo a come si concepisce la musica all’interno di ciascuna pulsazione.

Prima di proseguire, ti consigliamo di leggere "Teoria & Armonia. Vol 1, 2 e 3" di Andrea Avena, che secondo noi è uno dei migliori e più completi libri di Teoria musicale. Per maggiori info, clicca qui.

Tempo semplice

Un tempo si definisce semplice quando i suoi movimenti vengono suddivisi binariamente. Il numeratore è il numero dei movimenti; mentre il denominatore è il valore dei movimenti.

Prendiamo come tempo semplice 4/4. Ha un singolo movimento diviso in due parti (u-no, du-e, tre-e qua-ttro), e una suddivisione binaria.

Tempo composto

Un tempo si dice composto quando i suoi movimenti vengono suddivisi ternariamente. Il numeratore è il numero delle suddivisioni; mentre il denominatore è il valore delle suddivisioni.

Prendiamo come tempo composto 6/8. Ogni movimento si divide in tre parti (uno - due - tre).

Forme ed esempi di tempi semplici e composti

Sia i tempi semplici che i tempi composti sono formate da 4 forme:

. Binaria
. Terziaria
. Quaternaria
. Mista

I tempi semplici (Quando hanno due suddivisioni per ogni movimento):

Binari: 2/1  2/2  2/4  2/8  2/16  2/32  2/64
Terziari: 3/1  3/2  3/4  3/8  3/16  3/32  3/64
Quaternari: 4/1  4/2  4/4  4/8  4/16  4/32  4/64
Misti: 5/1  5/2  5/4  5/8  5/16  5/32  5/64
7/1 7/2  7/4  7/8  7/16  7/32  7/64

Tempi composti (Quando hanno tre suddivisoni per ogni tempo):

Binari: 6/2  6/4  6/8  6/16  6/32  6/64
Terziari: 9/2  9/4  9/8  9/16  9/32  9/64
Quaternari: 12/2  12/4  12/8  12/16  12/32  12/64
Misti: 15/2  15/4  15/8  15/16  15/32  15/64
21/2  21/4  21/8  21/16  21/32  21/64

Tempi semplici e composti, esempi di canzoni

Nel brano "Imagine" di John Lennon, il tempo è semplice ed è di 4/4

C'è da dire che nella musica di oggi, soprattutto quella pop, si usa spesso il tempo 4/4

Un altro brano con il tempo semplice è "Senza Fine" di Gino Paoli, esattamente in 3/4

Come è facile intuire, nella musica pop, commerciale, rock è più facile trovare brani con i tempi semplici. Mentre i tempi composti sono più utilizzati in generi come il jazz.

Ad esempio il brano jazz di Dave Brubeck "Blue Rondo A La Turk" si avvale di un 9/8 tempo composto.

"Natural Woman", la canzone interpretata da Aretha Franklin, il tempo è composto, ed è di 6/4

Altri esempi:

. "I Will Always Love You" di Whitney Houston è in 4/4 (Tempo Semplice)
. "Yesterday" dei Beatles è in 4/4 (Tempo Semplice)
. "Bohemian Rhapsody" dei Queen è in 4/4 (Tempo Semplice)
. "Mamma Mia" degli Abba è in 4/4 (Tempo Semplice)
. "O Ciucciariello" di Roberto Murolo è in 6/8 (Tempo Composto)
. "Bocca di rosa" di Fabrizio De André è in 6/8 (Tempo Composto)
. "Lontano, Lontano" di Luigi Tengo è in 12/8 (Tempo Composto)

Leggi anche:

. Ritmo Musicale: Misure, tempi e accenti

. Intervalli musicali: Cosa sono e perchè sono importanti?

. Chiavi musicali: cosa sono, quali sono e come si leggono facilmente