Lapo Pulcini è un giovane artista. Ha fondato " Atelier studio ", insieme ad altri artisti, cantautori, rapper, fotografi, videomakers. Da questo progetto è uscito fuori il suo secondo singolo "Easy".

Com'è nata la tua passione per la musica?

Quando avevo 7 anni chiesi ai miei genitori di farmi arrivare da Santa Lucia una chitarra elettrica e da lì iniziai da autodidatta ad appassionarmi alla musica. Sempre a 7 anni iniziai a scrivere canzoni e ad avvicinarmi ad altri strumenti quali la batteria e il pianoforte. La passione per la musica andava crescendo tanto che mi iscrissi ad una scuola per perfezionarmi. Non ho preso da nessuno in famiglia questa passione dato che i miei genitori non sono interessati al mondo musicale e sono stonati come una campana.

Hai pubblicato il tuo ultimo singolo "Easy". Ce ne vuoi parlare?

“Easy” è una canzone nata in meno di 24 ore in quanto una sera mentre facevo una base ho scritto il ritornello. Il giorno dopo siamo andati in studio e assieme a Lymeykn abbiamo rifatto la strumentale, la sera stessa ho completato il testo e l'abbiamo registrata. È questo che trovo interessante, ovvero l’averla scritta e confezionata in meno di un giorno.

Ci parli del progetto "Atelier Studio"? Vede la partecipazione di più artisti giovani?

Atelier Studio è un gruppo formato da ragazzi del liceo che mettono a disposizione la propria arte e le proprie capacità nei vari progetti che portano avanti. C’è chi scrive, chi fa la parte strumentale, chi si occupa di fotografia e video e anche chi si occupa del marketing. Insomma un lavoro a 360 gradi interamente prodotto da noi. Abbiamo il nostro studio di registrazione professionale autofinanziato e costruito da noi.

Ci sono degli artisti a cui ti ispiri per la tua musica?

In realtà non mi ispiro ad un cantante in particolare perché scrivo senza avere dei punti di riferimento musicali, ma ovviamente ci sono alcuni artisti che ascolto più di altri e che sicuramente mi hanno influenzato come Juice Wrld, XXXtentacion, Travis Scott.

In che modo il web e i social possono essere utili per l'attività di un artista?

Il mondo del web definisce gran parte del successo di un artista. Purtroppo non si vendono quasi più fisicamente gli album e i dischi. Un artista emerge se sa usare il mondo web nel modo giusto e se utilizza al meglio le opportunità che il web ci da. Purtroppo ci sono canzoni bellissime che sono sconosciute proprio perché non sono state spinte nel modo giusto. Oggi è fondamentale soprattutto nel mondo dei ragazzi come me. Penso inoltre che il successo ottenuto online non si dimostra solo con i numeri ma anche con le persone che vengono ai live.

Come vedi il futuro della musica?

Nel futuro vedo tanta nuova musica. Vi ringrazio e cordialmente saluto.

Dott.ssa Angela De Gregorio, Musica & Comunicazione