Gianluca Di Santo ritorna sulle scene musicali con il suo progetto solista, che finalmente prende forma con il debutto del suo album "Legno Secolare", in uscita il 16 ottobre 2020.

Il filo conduttore dell'intero album è l'impronta cantautorale e il suo animo folk che riemergono con orgoglio in più momenti nell'Album. Ma ciò che colpisce è proprio questa imprevedibilità che ritroviamo in ogni canzone... che apre a una chiave di lettura diversa, a un mondo sonoro unico, riuscendo ad avere la capacità di tenere viva l'attenzione dell'ascoltatore.

La sua caratteristica fondamentale è porre al centro il racconto, l'uso della voce per esprimere parole e concetti, e per comunicare la sua visione dell'ambiente circostante.

Si reinventa, si lascia trasportare, mette in gioco tutta la sua creatività e offre un quadro sonoro differente per ogni canzone.

"Legno Secolare" si apre con un brano cantautorale dalle sonorità pop... "Canto Della Terra", malinconico e speranzoso... dalla melodia soft.

Poi "Giramondo" ci trasporta nel folk... e nei suoi colori e ritmi. Si avverte l'energia e la positività...

"Colline solitarie" è riflessivo, malinconico, dal riff di chitarra e il tocco del pianoforte leggero e delicato.

"Giazz", invece, è un tuffo nel mondo jazzistico... con la partecipazione del clarinettista Alfredo Ferrario.

Continua con "Cume un pecitt", un brano in dialetto, è un ritorno alle origini... alla tradizione, come anche "Ora Dolomia", anch'esso in dialetto comasco.

“Pecitt” è il nomignolo con cui vengono chiamati gli abitanti di Oltrona di San Mamette, il suo paese – dice il cantautore – e significa letteralmente Pettirossi. Nella canzone viene nominato anche il simbolo del paese: Il santuario del San Mamette.

IL brano "Druido di Fanes" è più acustico.. ti porta in una dimensione magica e sognante.

"Tornerò a chiamarti Amore" è allegro, dal ritmo di samba, e dalle percussioni taglienti; è un inno alla vita, da farti venire voglia di cantare in coro.

"La mia sera" presenta sonorità country, avvolte dalla dolcezza e delicatezza del suono.

Ogni canzone presenta un suo mondo musicale, un suo linguaggio stilistico, una sua struttura, un suo arrangiamento, un suo sound, quello che le lega sono le tematiche trattate.

C'è, infatti, la sua ricorrente attenzione alla natura, all'ambiente circostante, come nel brano "Canto della Terra", dove sussurra "Sono eremita su questo paesaggio mentre la terra intona il suo angelico canto".

Mette in evidenza problemi sociali che riguardano tutti: il cambiamento climatico, gli sprechi, il consumismo sfrenato.

E vede una soluzione nel prendersi cura di noi stessi e di ciò che ci circonda, e nel vivere una vita più sostenibile e più semplice.

L'album "Legno Secolare" è formato da 9 canzoni, arrangiato dal maestro Luca Mazzoni, Registrato e Mixato da Phaser Studio di Seveso, e Masterizzato presso la Eleven Mastering di Busto Arsizio.

Hanno collaborato in questo album:

Gianluca Di Santo: chitarra e voce; Daniele Mazzoni: chitarre; Luca Mazzoni: basso e contrabasso; Angelo Astore: tastiere; Alessio Turconi: Batteria e percussioni; Alfredo Ferrario: clarinetto Bulgheroni Gordée 715 nel brano "Giazz"; Andrea Baroldi: Tromba nel brano "Tornerò a chiamarti amore".

 

 

Chi è l'artista?

Gianluca Di Santo è un cantautore, nato a Como. Che sia con la sua chitarra o accompagnato dalla band porta in giro in modo semplice e autentico i colori della propria terra tra musica e poesia. Una musica che ha origine nelle canzoni popolari, che rivela testi attuali, che si evolve nella natura dei luoghi in cui vive. Una musica che racconta talvolta in lingua Italiana, talvolta in dialetto il profondo legame col creato. Una musica che ha chiamato Folk ‘n Love. Due anni dopo dà origine a una cover band e nel 2011, dopo l’incontro con il violinista Emanuele Zanforlin, nascono i Menagrama, Folk Band comasca. Frontman, cantante, chitarrista, autore e compositore, con i Menagrama Gianluca inizia a proporre le sue canzoni, e macina concerti in festival, sagre, locali, teatri, tra Nord Italia e Canton Ticino. Pubblica il primo album in dialetto comasco “Fèr De Cavall”. In seguito prende il via il primo progetto solista: “Legno Secolare”. Un album di canzoni inedite in uscita negli store digitali e in copia fisica dal 16 Ottobre 2020.

Contatti:

https://www.instagram.com/gianluca.di.santo/

https://www.facebook.com/giandisanto

Dott.ssa Angela De Gregorio, Musica & Comunicazione