Ghaya è un progetto musicale di quattro amici che anche se vivono in città diverse riescono a seguire un interesse comune, la musica. Da questo progetto è nato un EP, contenente 4 canzoni, tra cui ''Sopra ogni cosa”.

Com’è nato il vostro progetto musicale?

Ghaya nasce poco più di un anno fa, è la storia di un viaggio in rete che unisce Torre del Greco ( NA ), Napoli, Prato e Ibiza; Siamo 4 amici che vivono ormai in posti diversi e che hanno deciso di incontrarsi nuovamente in rete, connettendosi e condividendo uno stesso progetto musicale. Il processo compositivo, di produzione e di creazione video avviene tutto a distanza con l’invio costante di informazioni audio/video. Mi riferisco ai beat, alle melodie, immagini, video, etc..

Che musica fate?

Le strutture dei brani e le evidenti contaminazioni edm possono aiutare a definire il primo Ep di GHAYA come un progetto Elctro-Pop.

Quali sono state le esperienze che vi hanno maggiormente formato?

Ogni singolo disco ascoltato, ogni singolo concerto visto ha contribuito a formare ciò che siamo oggi artisticamente. Dai concerti dei Casino Royale ai Depeche Mode, da Erykah Badu ai The Prodigy…  la lista potrebbe essere kilomentrica….

Venite da esperienze musicali diverse?

Noi 4 siamo tutti originari di Torre del Greco ( NA ), negli anni 90 a Napoli e in Provincia c’era un movimento pazzesco, si suonava ovunque... era facile quindi ritrovarsi in uno stesso progetto musicale, uno di questi ci ha unito per diversi anni. Successivamente abbiamo avuto esperienze diverse, perdendoci completamente di vista fino a poco più di un anno fa….

Ci parlate del vostro singolo ''Sopra ogni cosa”?

Sopra ogni cosa è uno dei quattro brani contenuti nel primo Ep di GHAYA. Parla del bilancio che inevitabilmente a un certo punto della vita fai ma che nonostante i difetti e le sconfitte che ti appartengono trovi sempre la spinta per girare pagina e ripartire. E’ stata scritta da Andrea Sorrentino(TdG), la voce di GHAYA è quella di Francesca Falanga ( TdG), la produzione è di  Pasquale Speranza (Prato) e Alex Aspide (Napoli), mentre la produzione video è di Massimo Aspide (Ibiza).

Progetti per il futuro?

In questo momento stiamo lavorando alla versione in spagnolo dell’Ep, contiamo di uscire per inizio estate. Successivamente, penseremo ad un nuovo Ep.

Quanto conta secondo voi la passione, la costanza e la motivazione per avviare una carriera musicale?

Sono tre ingredienti che se usati nel modo giusto possono rendere speciale qualunque piatto. Se ami quello che fai lo devi fare con passione, non mollare mai e andare sempre “sopra ogni cosa”.

Com'è il vostro rapporto con il web e i social?

GHAYA è un progetto che esiste grazie alla rete, siamo particolarmente favoriti in questo. Diciamo che non siamo ossessionati come tanti, il web e i social sono strumenti straordinari per proporre i propri lavori.

Cosa dobbiamo aspettarci per il futuro della musica?

Questa è una domanda a cui è veramente difficile rispondere, negli ultimi tempi stiamo riassaporando alcune sonorità anni 90 e questo non ci dispiace. L’augurio è quello che si ritorni un pochino di più ad apprezzare i contenuti più che alle tendenze.

Sopra ogni cosa
La storia di “Ghaya” è prima di tutto quella di un viaggio in rete che unisce Napoli, Prato e Ibiza; il processo compositivo, di produzione e di creazi

Dott.ssa Angela De Gregorio, Musica e Comunicazione