Raf MC è un cantante e ballerino. Il suo nuovo singolo s'intitola “Aimmauè ”.

Cos'è per te la musica?

La musica per me è uno stato libero dell’essere, muovermi in punta di piedi sulle note della vita senza mai perdere il tempo! La mia passione per la musica e la sua interpretazione con il mio corpo prima e con il canto poi hanno fin dalla mia adolescenza caratterizzato la mia vita e mi hanno permesso di poter vivere di essa fin dall’età di 16 anni quando iniziai a collaborare con compagnie teatrali ed importanti locali d’intrattenimento italiani per poi nel 2014 portarmi negli Stati Uniti dove ho incontrato tantissimi artisti e produttori di talento ed avuto l’opportunità di collaborare con loro e realizzare molti dei miei ultimi brani.

E' uscito il tuo nuovo singolo “Aimmauè ”. Ce ne vuoi parlare?

Il brano è frutto di una collaborazione con la talentosa cantante Nikasoul , prodotto dalla VocalsSound e pubblicato dall’etichetta discografica Future Records. Aimmauè è un esplosione di gioia dalle tonalità latine, un brano che fa un tuffo nell’estate 2021 a cui è impossibile resistere e son sicuro che farà ballare in tantissimi sotto l’ombrellone! La canzone è accompagnata dal videoclip, diretto da Davide Legni un regista che non ha bisogno di presentazioni che vi invito a guardare su Youtube!

Progetti per il futuro?

Finalmente dopo oltre un anno di stop forzato a causa della Situazione Covid a fine mese tornerò in Tour con delle date in Europa prima, in Italia poi e per il tutto il mese di Agosto negli Stati Uniti con diversi eventi nelle principali città: Los Angeles, Houston, Dallas, Miami, Cincinnati, Chicago e New York, dove presenterò anche il nuovo brano Aimmauè oltre agli altri successi del passato come Muevete, Pista Caliente, Mamma Mia, Baila, Porque ed Amándote.

Autoproduzione oggi. Qual è la tua visione?

Viviamo in un periodo storico dove poter esprimere la propria idea musicale è fondamentale e questo a volte può essere in contrasto con le politiche commerciali delle principali Major. Quindi la nascita di tantissime etichette indipendenti che autoproducono e promuovono i propri prodotti indipendentemente dal circuito delle multinazionali è sicuramente un bene!Non escludo nei prossimi anni di fondare una mia label per avere anche io un grado di libertà maggiore e poter così promuovere giovani artisti emergenti tramite i miei canali.

Come ti vedi tra 10 anni?

Fare progetti a lungo termine non è mai stata una mia priorità ma ho sempre preferito focalizzarmi sul presente. Ad ogni modo credo che anche tra 10 anni la passione per la musica difficilmente potrà sopirsi, quindi spero di poter essere ancora un artista che con la sua passione travolgente in ciò che fa contagi di allegria e buon umore tutti coloro che vorranno ancora venire ad un mio evento, ascoltare un mio brano o guardare un mio video ed ispirare i più giovani a fare altrettanto!