Indice Contenuti:


Per accordare una chitarra, lo si fa con l'uso del proprio orecchio musicale (che richiede esercizio e allenamento nel tempo) o ci si serve di un accordatore, analogico o digitale. Quello analogico, come un diapason o un accordatore online richiedono comunque un buon orecchio musicale.

Mentre quello che facilita la vita di un musicista è sicuramente un accordatore digitale.

Accordare la chitarra ad orecchio

Per essere bravi ad accordare la chitarra ad orecchio bisogna fare allenamento. C'è il musicista che è più predisposto e, da subito, riesce a riconoscere perfettamente le note e, di conseguenza, per lui è molto semplice accordare una chitarra. Ma, in genere, bisogna sviluppare questo tipo di sensibilità, e abituare il nostro orecchio a sentire le note e riprodurle fedelmente.

Per allenarti, suona ogni giorno le corde della chitarra singolarmente, partendo dal MI e proseguendo:

MI SI SOL RE LA MI

Suonandole spesso, memorizzerai la successione delle note.

Nota bene: dovranno essere già accordate per sentire i suoni in modo fedele, quindi all'inizio potrai servirti di un accordatore.

Quando, invece, dovrai accordare la chitarra, suona prima il MI e poi il SI, nel paragonare due note ti verrà più facile capire quali sono le imperfezioni, e di conseguenze potrai accordarle: MI e SI, poi SI e SOL, SOL e RE e così via.

Diapason e App Online

Un altro modo per accordare la chitarra ad orecchio, è utilizzare il diapason, che ti permette di individuare una nota, in genere il LA, e da li ricavare le altre note. Oppure, puoi servirti di APP online, che ti aiuteranno ad accordare le note.

Metodo del Quinto Tasto

Un altro metodo è quello del quinto tasto.

Cosa devi fare esattamente?

Suona la sesta corda, il MI grave, tenendo premuto il quinto tasto, in questo modo dovresti ottenere un LA. Il LA puoi ottenerlo anche se suoniamo la quinta corda a vuoto, ovvero senza premere alcun tasto. In entrambi i modi dovrebbe uscire lo stesso suono, perchè entrambi corrispondono al LA.

Dal momento che il Mi basso, cioè la sesta corda, è accordata, possiamo accordare le altre in funzione del LA, premendo il quinto tasto e facendo vibrare il Mi basso.

Passiamo, ad esempio, alla quarta corda. Suonando la nota La al quinto tasto emettiamo una nota Re. Se procediamo bene, il suono della quarta corda suonata vuota, cioè il Re, dovrebbe essere uguale a quello della quinta corda suonata al quinto tasto, che riproduce sempre un Re.

Usiamo lo stesso procedimento per le altre corde, finchè non saranno tutte accordate.

Ovviamente l'accordatura non sarà perfetta, come quando usiamo un accordatore, ma le imperfezioni dovrebbero essere impercettibili.

Accordare la chitarra con un accordatore

Il modo più semplice per accordare una chitarra è avere a disposizione un accordatore digitale.

Un accordatore digitale possiede, al suo interno, un microfono che riceve dei suoni e determina a quale nota questi corrispondono. Li comunica tramite una levetta che si trova sul dispositivo.

Bisogna posizionare l'accordatore vicino allo strumento, e suonare una corda per volta. Quando suoni una corda ad esempio il MI, noterai subito se corrisponderà a quella, in quanto l'accordatore ti mostrerà la nota che stai suonando. Se, ad esempio, sull'accordatore uscirà che stai suonando un RE, dovrai salire di un tono. In genere, oltre a una lancetta che indica la nota, c'è anche un colore, ad esempio rosso indica che non è la nota giusta, mentre verde indica che è la nota giusta. Bada bene, ogni accordatore è diverso e ha delle funzionalità diverse. Considerando che ci sono anche tipi diversi di accordatore, a Clip, a Pedale, da Rack ecc.

Una volta che ti ha mostrato la nota giusta attraverso la paletta, continua a suonare e, con l'altra mano, prova a ruotare la meccanica corrispondente, allentando o tendendo la corda fino a che sul display dell'accordatore non visualizzi la nota giusta. Te ne accorgerai subito, perchè la lancetta sarà perfettamente al centro.

Ripeti lo stesso procedimento anche con le altre corde, SI, SOL e così via.

Ci sono vari tipi di accordatore digitale, come quello a Clip, o a pedale utilizzato dai musicisti professionisti.

Il nostro consiglio

Ovviamente, il nostro consiglio è sia saper accordare il proprio strumento a orecchio, e sia avere a disposizione un accordatore.

Può capitare, durante un live, di aver dimenticato il proprio accordatore e di avere l'emergenza di accordare la propria chitarra. In quel caso, saper accordare la chitarra a orecchio è indispensabile. Anche se il suono non sarà precisissimo, comunque non si avvertiranno stonature.

Per allenare il tuo orecchio musicale, ogni qualvolta che dovrai accordare il tuo strumento, inizia col farlo ad orecchio, e solo in un secondo momento usa l'accordatore, semplicemente per vedere se sei riuscito ad accordarlo bene o se ci sono delle imperfezioni da correggere.

Questo è di sicuro uno dei modi più efficaci per sensibilizzare il proprio orecchio.

Accordatori per chitarra

1) Fender Ft 1 Pro

Un accordatore a clip multifunzione. Gestisce facilmente gli ambienti rumorosi grazie al sensore di vibrazione incorporato, la sua alta precisione aiuta a garantire che lo strumento sia sempre accordato.


2) Moreyes

Questo accordatore, a un prezzo veramente accessibile, può essere usato per più strumenti e include un capotasto, nonchè 6 plettri.

Dettagli:

  • Adatto per chitarra, cromatica, basso, ukelele (C/D) e violino, se il sintonizzatore per chitarra non è in funzione si spegne automaticamente dopo 3 minuti.
  • La clip girevole a 360° consente di regolare l'angolo di cui hai bisogno e di godere di una lettura chiara del display LCD digitale con una retroilluminazione di grandi dimensioni che lo rende facile da leggere.
  • Anche in un ambiente buio o rumoroso, è possibile garantire che lo strumento sia sintonizzato rapidamente e con precisione. La gamma di sintonia è da 0A (27,5 Hz) a C8 (4186,01 Hz).
  • Realizzato con struttura in alluminio di grado aeronautico. I cuscinetti in silicone morbido proteggono il tuo strumento e la mano contro i graffi, il morsetto a molla lo rende facile da regolare con una sola mano
  • Nella confezione sono contenuti: 1 capotasto per chitarra, 1 accordatore per chitarra e 6 plettri in celluloide da 0,71 mm

3) Rayzm Accordatore

Accordatore a clip universale. Supporta differenti accordature e differenti pitch, e ha un tasso di difetto inferiore allo 0.1%, molto inferiore allo standard.


4) Tom'sline

Si tratta di un accordatore a pedale, con un ampia compatibilità, alta precisione e sensibilità. Con display a LED ampio e luminoso, ed è resistente e portatile.


5) D'Addario PW-CT-12

Il marchio D'Addario è sempre una garanzia. È l'azienda leader nel settore nell'innovazione e nella creazione di prodotti utili al servizio dei musicisti di tutto il mondo. L'accordatore D'Addario a paletta presenta un ottima precisione, facile da leggere grazie al display a tre colori retroilluminati, e versatile.


6) Planet Waves PW-CT-17BK d'Addario

Si tratta di un accordatore a clip dal prezzo economico, ma con prestazioni senza precedenti. Offre una sintonizzazione cromatica rapida e precisa dentro e fuori dal palco. Il sintonizzatore dispone di un display verticale a colori, e spegnimento automatico in un design compatto.


7) Fender Ft 1 Pro

Un accordatore a clip multifunzione. Gestisce facilmente gli ambienti rumorosi grazie al sensore di vibrazione incorporato, la sua alta precisione aiuta a garantire che lo strumento sia sempre accordato.