La Sincope è un effetto ritmico basato su uno o più spostamenti dell’accento; in pratica la scansione ritmica di un suono viene percepita dall’ascoltatore come in anticipo o in ritardo rispetto all’andamento usato di regola in quel determinato tipo di misura.

La sincope viene suddivisa in:

  • Regolare: quando si trova tra note o pause di uguale valore.
  • Irregolare: quando si trova tra le note e pause di valori differenti.
  • Semplice: quando c’è un solo spostamento dell’accento.
  • Composta: quando c’è lo spostamento di più accenti.

Per capire meglio la sincope dobbiamo conoscere un pò di teoria musicale.

Tempi, battute, accenti

Ogni battuta musicale (4/4, 3/4 ecc) ha al suo interno degli accenti.

Una battuta di 4/4 ha 2 accenti, esattamente sul primo e sul terzo tempo (o battito). Se abbiamo una nota sul primo tempo significa che essa va risaltata, come anche la nota sul terzo tempo, perchè hanno l'accento.

La sequenza sarà:

Forte - Piano - Mezzoforte - Piano

Una battuta di 3/4 ha un solo accento, cioè sul primo tempo. Quindi solo la prima nota sarà risaltata.

La sequenza sarà:

Forte - Piano - Piano

Una battuta di 2/4 ha un solo accento, cioè sul primo tempo. Quindi solo la prima nota sarà risaltata.

La sequenza sarà:

Forte - Piano

Accenti forti e deboli

Ogni ritmo è caratterizzato da un alternanza di accenti forti e deboli. L'accento consiste nel dare risalto a un suono, aumentandone l'intensità.

In Italia in genere l'accento forte cade sul battere In Africa, l'accento forte cade sul levare.

TipoMovimento 1Movimento 2Movimento 3Movimento 4
BinarioAccento forteAccento debole
TerziarioAccento forteAccento deboleAccento debole
QuaternarioAccento forteAccento deboleAccento mezzoforteAccento debole

Nella sincope, invece, l'accento si sposta dal tempo forte o da una parte forte del tempo a un tempo debole o a una parte debole del tempo. I suoni dunque iniziano su un tempo debole (o una parte debole della battuta) e si prolungano sul tempo forte, o sulla parte forte successiva.

Per approfondire l'argomento, puoi leggere il nostro articolo "Misure e tempi musicali. Cosa c'è da sapere?".

Contrattempo

Nelle battute di 4/4, quando gli accenti forti sono sul secondo e sul quarto tempo, parliamo in questo caso di contrattempo o after beat. Questo è il tipico tempo usato nel Jazz, che è molto particolare.